Con l’avanzare dell’età diminuisce la vista da vicino e si comincia ad avere difficoltà a leggere libri, documenti e testi presenti sui nostri smartphone se non aumentando la distanza di questi dai nostri occhi. Responsabile è il normale processo di invecchiamento degli occhi e la relativa perdita di elasticità da parte del cristallino.

Tecnicamente parliamo di presbiopia, ovvero un disturbo della vista caratterizzato dalla perdita graduale, progressiva e irreversibile della capacità di mettere a fuoco da vicino.

La scelta della gradazione giusta negli occhiali da lettura

In relazione all’età di insorgenza e all’entità dei sintomi, si possono individuare tre tipologie di presbiti:

1) Giovane presbite (40-45 anni): persona che da poco ha iniziato a manifestare i primi sintomi della presbiopia e che ha bisogno di correggere tramite degli occhiali con gradazione tra +1 e +1.5.

2) Presbite (45-55 anni): persona che ha bisogno di una correzione indossando degli occhiali da presbiopia con gradazione tra +1.5 e +2.

3) Presbite avanzato (oltre i 55 anni): persona che necessita di una correzione costante per svolgere attività a distanza ravvicinata con gradazione tra +2 e +3.

L’importanza della visita specialistica per la presbiopia

È fondamentale non sottovalutare i primi sintomi ed è necessario effettuare una visita specialistica per valutare la miglior soluzione possibile. È possibile anche fare un primo test autovalutativo ma è solo tramite la visita dal tuo oculista di fiducia che è possibile avere la diagnosi esatta e capire come procedere per salvaguardare la salute dei tuoi occhi.

Noi di CliC, per una esatta valutazione della presbiopia in cui entra in gioco la plasticità del cristallino, ti consigliamo di prenotare una visita specialistica di mattina, quando l’occhio è a riposo evitando di prendere appuntamento dopo un’intensa giornata di lavoro.

Il test di autovalutazione della presbiopia

Per effettuare un primo test di autovalutazione è necessario seguire i seguenti punti:

1) Scarica e stampa su un foglio A4 il PDF seguente con la tabella e le istruzioni.

2) Posiziona il foglio a circa 40 cm di distanza dai tuoi occhi (più o meno la distanza tra la tua mano e gli occhi con il braccio disteso).

3) Leggi i testi sul foglio senza occhiali partendo dall’alto. Alla prima riga in cui riscontri difficoltà, annota il numero corrispondente posizionato a sinistra della riga. Questo numero corrisponde alla tua diottria.

Gli occhiali da lettura con il magnete: praticità e innovazione

Gli occhiali sono una delle soluzioni maggiormente utilizzate per correggere la presbiopia e gli occhiali CliC rappresentano ad oggi la soluzione più semplice ed elegante con il vantaggio, grazie alle aste regolabili e al collarino che offre stabilità e comodità, di adattarsi a qualsiasi forma di viso e di testa.

Gli ormai celebri occhiali con il magnete, autentica innovazione tecnologica, sono perfetti per chi ama la praticità senza trascurare l’estetica e l’innovazione.

Carrello

Torna su